Home Cronaca Turi, imprenditore agricolo arrestato per caporalato: in manette il 51enne Vincenzo Pernice

Turi, imprenditore agricolo arrestato per caporalato: in manette il 51enne Vincenzo Pernice

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Un imprenditore di Turi è stato arrestato per caporalato dai carabinieri di Brindisi: si tratta di Vincenzo Pernice, 51 anni, originario di Torre del Greco (Napoli), amministratore unico della omonima società ortofrutticola.

 

L’arresto è stato compiuto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Brindisi: l’accusa è di concorso in intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, pluriaggravati. Il provvedimento scaturisce dagli ulteriori approfondimenti investigativi seguiti all’operazione dello scorso 19 giugno, quando nel Brindisino, a Villa Castelli, furono arrestati quattro presunti caporali.

 

Secondo gli inquirenti vi era consapevolezza da parte del datore di lavoro, del cosiddetto “ricatto occupazionale” a cui erano sottoposti i braccianti agricoli, per lo più donne, utilizzati quali lavoratori alle proprie dipendenze.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui