/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Prostituzione a Bari, sesso a cielo aperto a ogni ora del giorno: chi controlla il fenomeno?

Prostituzione a Bari, sesso a cielo aperto a ogni ora del giorno: chi controlla il fenomeno?

Prostitute a ogni ora del giorno e della notte, zingari che rovistano nei bidoni della spazzatura, roghi di immondizia nei campi rom abusivi. Nulla è cambiato a Bari e a nulla sono serviti gli scandali degli ultimi mesi sulla baby prostituzione e i ripetuti appelli alle forze dell’ordine e all’amministrazione comunale per riportare ordine e sicurezza in città. Basta fare un giro nelle periferie per rendersi conto dello scempio e dell’offesa al pubblico decoro.

 

Ragazze dell’Est europeo, la maggior parte minorenni, ma anche nigeriane, giovanissime vittime della tratta e costrette a offrire il loro corpo ai clienti sulle complanari e a ridosso delle tangenziali. Lo scenario non cambia nei parcheggi dello stadio San Nicola, quartier generale della prostituzione maschile e nelle strade limitrofe. Quella famosa via Bitritto che di recente ha fatto balzare agli onori della cronaca nazionale con lo scandalo sulla prostituzione minorile e dove, a distanza di poche settimane, tutto è tornato alla “normalità”. Si compra e si vende sesso a cielo aperto a tutte le ore del giorno e della notte, un viavai infinito di adescatori e di clienti. Uomini, donne e ragazzini che arrivano dai comuni vicini per guadagnare pochi euro, scene sotto gli occhi di tutti ma che evidentemente sfuggono alla vista di chi è preposto a controllare il territorio.

 

In più di un’occasione abbiamo lanciato i nostri appello a Prefetto e Questore ma la sensazione è che il problema sia sottovalutato. Resta aperto l’interrogativo sulla leggerezza con cui si affronta il fenomeno della prostituzione a Bari: da troppo tempo si dice che andrebbe regolato in maniera definitiva ma in che modo? Finora propagande politiche e spot di facciata sull’evidenza dei fatti di cronaca poi, di nuovo, riflettori spenti.

Prostituzione a Bari, sesso a cielo aperto a ogni ora del giorno: chi controlla il fenomeno?
Watch the video

Prostituzione a Bari, sesso a cielo aperto a ogni ora del giorno: chi controlla il fenomeno?

Prostitute a ogni ora del giorno e della notte, zingari che rovistano nei bidoni della spazzatura, roghi di immondizia nei campi rom abusivi. Nulla è cambiato a Bari e a nulla sono serviti gli scandali degli ultimi mesi sulla baby prostituzione e i ripetuti appelli alle forze dell’ordine e all’amministrazione comunale per riportare ordine e sicurezza in città. Basta fare un giro nelle periferie per rendersi conto dello scempio e dell’offesa al pubblico decoro.

 

Ragazze dell’Est europeo, la maggior parte minorenni, ma anche nigeriane, giovanissime vittime della tratta e costrette a offrire il loro corpo ai clienti sulle complanari e a ridosso delle tangenziali. Lo scenario non cambia nei parcheggi dello stadio San Nicola, quartier generale della prostituzione maschile e nelle strade limitrofe. Quella famosa via Bitritto che di recente ha fatto balzare agli onori della cronaca nazionale con lo scandalo sulla prostituzione minorile e dove, a distanza di poche settimane, tutto è tornato alla “normalità”. Si compra e si vende sesso a cielo aperto a tutte le ore del giorno e della notte, un viavai infinito di adescatori e di clienti. Uomini, donne e ragazzini che arrivano dai comuni vicini per guadagnare pochi euro, scene sotto gli occhi di tutti ma che evidentemente sfuggono alla vista di chi è preposto a controllare il territorio.

 

In più di un’occasione abbiamo lanciato i nostri appello a Prefetto e Questore ma la sensazione è che il problema sia sottovalutato. Resta aperto l’interrogativo sulla leggerezza con cui si affronta il fenomeno della prostituzione a Bari: da troppo tempo si dice che andrebbe regolato in maniera definitiva ma in che modo? Finora propagande politiche e spot di facciata sull’evidenza dei fatti di cronaca poi, di nuovo, riflettori spenti.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.