Bari, spaccio di droga in piazza Cesare Battisti: arrestati il senegalese Ebrahima Drammeh e il barese Andrea Tanti

Bari, spaccio di droga in piazza Cesare Battisti: arrestati il senegalese Ebrahima Drammeh e il barese Andrea Tanti

Nei giorni scorsi, a Bari e Bisceglie, le forze dell’ordine hanno arrestato il 21enne barese Andrea Tanzi, domiciliato al quartiere Madonnella, ed il cittadino extracomunitario Ebrahima Drammeh, 25enne senegalese che vive a Bisceglie, entrambi pregiudicati e con precedenti specifici, ritenuti responsabili di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

 

L’indagine che hanno portato all’arresto della coppia di pusher è nata a corollario di una più ampia attività investigativa su di un gruppo di persone dedite alla realizzazione di furti commessi nel gennaio del 2015 presso l’Università di Bari. In questo contesto le forze dell’ordine sono riuscite a documentare lo spaccio diffuso di sostanze stupefacenti, marijuana e hashish, in piazza Cesare Battisti: in pieno centro urbano e proprio nei pressi all’Ateneo della città.

 

Nel corso dell’attività d’indagine, supportata dall’acquisizione di filmati dei sistemi di videosorveglianza installati nella predetta piazza, oltre che da presidi tecnologici e dall’escussione di numerosi acquirenti, sono stati raccolti gravi e concordanti elementi di responsabilità in relazione alla capillare attività di spaccio di sostanza stupefacente.

 

È stato accertato che i due indagati, in particolare Drammeh, in concorso con altri, hanno acquistato a più riprese consistenti quantitativi di sostanza stupefacente del tipo marijuana ed hashish per poi rivenderla prevalentemente a studenti universitari, in dosi da strada ed in maniera continuativa, nella centrale piazza Cesare Battisti.

 

L’indagine aveva già consentito di trarre in arresto, in flagranza di reato, il cittadino senegalese per la detenzione di 492,03 grammi di hashish e il barese per la cessione di 18,42 grammi hashish e la detenzione di ulteriori 20,64 grammi. I due arrestati sono stati portati in carcere, rispettivamente in quello di Trani e in quello di Bari.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.