/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, rottweiler a guardia di covi nascosti a Japigia: strutture utilizzate della criminalità organizzata - IL VIDEO

Bari, rottweiler a guardia di covi nascosti a Japigia: strutture utilizzate della criminalità organizzata - IL VIDEO

Le forze dell’ordine, dopo gli ultimi fatti di sangue avvenuti nel quartiere Japigia, hanno perquisito quattro appartamenti nella zona nota come il “quadrilatero”, scoprendo altrettanti manufatti abusivi, tre in lamiera e uno in muratura. Quest’ultimo, chiuso con una porta blindata, era sorvegliato anche da due cani rottweiler.

 

Secondo quanto appreso da fonti investigative, le strutture abusive avevano la funzione di veri e propri “covi” di copertura, dotati di vie di fuga nascoste, utili in caso di intervento delle Forze dell’Ordine e presumibilmente utilizzati da esponenti della criminalità organizzata anche per riunirsi e pianificare attività illecite. Terminata la perquisizione, i proprietari dei quattro manufatti sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di invasione di terreni ed edifici e violazione delle norme urbanistico-edilizie.

 

Nel frattempo sono state già avviate le pratiche per la demolizione delle strutture. Durante l’attività di Polizia un cane antidroga ha scoperto, nascosto nel vano caldaie, un involucro in cellophane contenente circa 10 grammi di marijuana.

Bari, rottweiler a guardia di covi nascosti a Japigia: strutture utilizzate della criminalità organizzata - IL VIDEO
Watch the video

Bari, rottweiler a guardia di covi nascosti a Japigia: strutture utilizzate della criminalità organizzata - IL VIDEO

Le forze dell’ordine, dopo gli ultimi fatti di sangue avvenuti nel quartiere Japigia, hanno perquisito quattro appartamenti nella zona nota come il “quadrilatero”, scoprendo altrettanti manufatti abusivi, tre in lamiera e uno in muratura. Quest’ultimo, chiuso con una porta blindata, era sorvegliato anche da due cani rottweiler.

 

Secondo quanto appreso da fonti investigative, le strutture abusive avevano la funzione di veri e propri “covi” di copertura, dotati di vie di fuga nascoste, utili in caso di intervento delle Forze dell’Ordine e presumibilmente utilizzati da esponenti della criminalità organizzata anche per riunirsi e pianificare attività illecite. Terminata la perquisizione, i proprietari dei quattro manufatti sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di invasione di terreni ed edifici e violazione delle norme urbanistico-edilizie.

 

Nel frattempo sono state già avviate le pratiche per la demolizione delle strutture. Durante l’attività di Polizia un cane antidroga ha scoperto, nascosto nel vano caldaie, un involucro in cellophane contenente circa 10 grammi di marijuana.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.