/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Conversano, picchiò anziano invalido per rapinarlo: 23enne in manette dopo otto mesi di indagini

Conversano, picchiò anziano invalido per rapinarlo: 23enne in manette dopo otto mesi di indagini

Avrebbe aggredito e picchiato con calci e pugni un anziano ipovedente per rubargli la pensione. Dopo otto mesi di indagini è stato arrestato un 23enne di Conversano, ritenuto il responsabile di una violenta rapina ai danni di un disabile 78enne risalente a dicembre dello scorso anno. Accadde proprio nel centro storico del paese quando, stando alla ricostruzione dei Carabinieri, il presunto aggressore intercettò l'anziano tra i vicoli e lo massacrò di botte per strappargli via la pensione appena ritirata e scappare a piedi tra le vie. 

 

Ad aiutare i militari a ripercorrere esattamente ogni passaggio dell'aggressione sono state le immagini di videosorveglianza della zona. Così è stato riconosciuto il 23enne e nella giornata di ieri il giovane, su disposizione del pm di turno, è stato arrestato. Si trova ora rinchiuso nel carcere di Bari. Secondo quanto appreso, a quella rapina potrebbe aver partecipato anche un complice, sempre residente a Conversano e con precedenti penali. 

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.