Home Cronaca B&b e case vacanza a nero, la Finanza passa al setaccio il...

B&b e case vacanza a nero, la Finanza passa al setaccio il Barese: irregolare la metà delle strutture

Su 80 strutture controllate, la metà sono risultate irregolari. È quanto comunicato dalla Guardia di Finanza a seguito di un’attività di contrasto agli affitti in nero e alla regolarità dei centri balneari della costa barese, sempre più battuti dai turisti nazionali e stranieri. Oggetto di verifica sono state anche 17 strutture qualificate come “Bed & Breakfast” e nei confronti delle quali è stata constatata la violazione alle norme di settore con una percentuale di irregolarità, riscontrata anche in questo caso superiore al 50%. Al termine delle indagini, concluse nel mese di agosto, è stata proposta per il recupero a tassazione materia imponibile per circa 400mila euro.

 

A spiccare in questa attività è stata la posizione di due fratelli che per anni hanno nascosto all’Erario i canoni – derivanti dalla locazione di quasi 30 appartamenti ereditati dai genitori – e che saranno segnalati all’Agenzia delle Entrate per il successivo accertamento dell’imposta dovuta. Lungo il litorale di Mola di Bari è stata, invece, individuata una lussuosa villa con piscina, adibita all’esercizio abusivo di B&B. Il titolare aveva omesso di presentare la comunicazione alle competenti Autorità amministrative, dichiarare i redditi percepiti conseguiti e inviare all’Autorità di Pubblica Sicurezza l’elenco dei clienti alloggiati con conseguente denuncia alla locale Autorità Giudiziaria.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo