/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Giovinazzo, minacce a dirigente comunale: Sindaco e assessori indagati per violenza privata e abuso d'ufficio

Giovinazzo, minacce a dirigente comunale: Sindaco e assessori indagati per violenza privata e abuso d'ufficio

Avrebbero diffamato, minacciato e infine demansionato un dirigente comunale che si era opposto ai lavori di riapertura e ampliamento della discarica di Giovinazzo. Sindaco e assessori del Comune di Giovinazzo sono ora indagati dalla Procura di Bari per diffamazione, violenza privata e abuso d'ufficio. Fra gli indagati c'è anche l'ex assessore all'urbanistica di Giovinazzo Elio Sannicandro, attualmente direttore dell'Arem, l'agenzia per la mobilità della Regione Puglia. I fatti contestati risalgono agli anni 2014-2017.

 

Stando alle indagini dei Carabinieri, coordinate dal pm Baldo Pisani, il sindaco Tommaso Depalma, il presidente del Consiglio comunale Vito Domenico Favuzzi, gli assessori Michele Sollecito, Marianna Paladino, Salvatore Stallone, Antonia Pansini e l'allora assessore Sannicandro, avrebbero deliberato la dequalificazione professionale dell'architetto Vincenzo Turturro, all'epoca dirigente dell'ufficio tecnico comunale, dopo averlo in più occasioni diffamato sulla stampa locale e minacciato perché chiedesse il trasferimento.

 

All'origine di queste condotte, stando a quanto denunciato dalla stessa parte offesa, ci sarebbe il veto dato da Turturro ai lavori di ampliamento della discarica di Giovinazzo. Su questa vicenda è attualmente in corso per reati ambientali un'altra inchiesta della magistratura barese che nel maggio 2016 e poi ancora nel febbraio scorso ha portato al sequestro di numerosi lotti per presunto sversamento di percolato nel sottosuolo.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.