/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Monopoli, lite in famiglia sfocia nel sangue: accoltella più volte la moglie e ferisce la figlia che la difendeva. Arrestato 43enne

Monopoli, lite in famiglia sfocia nel sangue: accoltella più volte la moglie e ferisce la figlia che la difendeva. Arrestato 43enne

Ha accoltellato più volte sua moglie durante una lite ferendo con lo stesso coltello da cucina anche sua figlia, una bimba di meno di 10 anni, che ha cercato di frapporsi tra i genitori in difesa della mamma. La donna, picchiata anche con una stampella e un mattarello, ha riportato lesioni varie e ferite di arma da taglio non letali alla schiena e al torace, oltre ad un trauma cranico e la frattura del setto nasale. E' ricoverata in ospedale con riserva di prognosi. La bimba ha riportato alcune lesioni e una ferita da taglio ad una mano, ed è ricoverata in pediatria. L'uomo, un disoccupato di 43 anni, è stato arrestato dalla polizia ed è accusato di tentativo di omicidio nei confronti della moglie, maltrattamenti in famiglia e lesioni a danno di minore aggravati dalla genitorialità.

 

E' stata la donna, che ha 34 anni e ha dichiarato di essere da tempo vittima di maltrattamenti, a chiedere aiuto: è riuscita a scappare dall'appartamento e a fermare per strada un automobilista che ha chiamato la polizia. Al loro arrivo gli agenti hanno dovuto sfondare la porta di casa mettendo in salvo la bimba che era rimasta col padre e arrestando l'uomo. La piccola è ricoverata in pediatria con un ematoma alla tempia e una ferita d'arma da taglio alla mano e varie contusioni. Nell'appartamento gli agenti hanno sequestrato due coltelli da cucina.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.