Home Cronaca Bari, dalla Cina con 8 chili di sigarette nei bagagli: beccato e...

Bari, dalla Cina con 8 chili di sigarette nei bagagli: beccato e sanzionato con una multa da 39mila euro

I funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Bari hanno scoperto, in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza, un uomo proveniente dalla Cina con trentanove stecche di sigarette di marca Chungwa, Yunyan, Ligun e Septwolves nascoste nei bagagli. L’uomo tentata di introdurre la merce in contrabbando nel territorio italiano. Le sigarette sono state quindi sequestrate e al trasgressore è stata comminata una sanzione per complessivi 39mila euro.

 

Nell’ambito delle attività di contrasto agli illeciti valutari poi, i funzionari doganali hanno scoperto valuta non dichiarata per un importo complessivo di 97.979 euro.

 

Si è trattato di tentativi di illecita importazione ed esportazione che hanno visto coinvolti due cittadini italiani, provenienti rispettivamente dalla Spagna e dall’Albania, un cittadino ceco e uno albanese che tornavano nei loro rispettivi paesi di origine. Tutti avevano nascosto la valuta nei loro bagagli o sotto i vestiti che indossavano.

 

Nel rispetto della normativa valutaria, che stabilisce l’obbligatorietà della dichiarazione in dogana per i trasferimenti di denaro contante pari o superiori a 10mila euro, i trasgressori si sono avvalsi della facoltà di effettuare l’estinzione della violazione mediante l’istituto dell’oblazione con il pagamento immediato di una somma commisurata alla parte eccedente i 10mila euro.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo