/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Triggiano, operaio morì mentre smontava palo della luce: chiesto giudizio per cinque persone. C'è anche un dirigente comunale

Triggiano, operaio morì mentre smontava palo della luce: chiesto giudizio per cinque persone. C'è anche un dirigente comunale

La Procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio di cinque persone accusate di omicidio colposo con riferimento al decesso di un operaio 40enne, Giuseppe Petroni, morto folgorato a Triggiano il 28 gennaio 2014 mentre smontava un palo della luce. Rischiano il processo un dirigente del Comune di Triggiano (committente dei lavori), tre imprenditori titolari delle ditte che avevano avuto in appalto la manutenzione dei pali dell'illuminazione pubblica e l'operaio che guidava l'autogru le cui manovre avrebbero causato la scarica elettrica che uccise il collega.

 

Sono imputate per la responsabilità amministrativa degli enti anche le due aziende che avevano avuto in appalto i lavori. Secondo il pm che ha coordinato le indagini, Ettore Cardinali, il dirigente comunale, responsabile unico del procedimento, non avrebbe adeguatamente informato le ditte sulle condizioni ambientali in cui dovevano lavorare, in particolare sulla presenza della linea elettrica aerea, e non avrebbe attuato le necessarie misure di prevenzione e protezione dai rischi, come per esempio la chiusura al traffico e la delimitazione del cantiere per garantire una distanza di sicurezza dalle linee elettriche o, in alternativa, la temporanea interruzione del voltaggio.

 

I rischi, secondo l'accusa, non sarebbero stati valutati adeguatamente neppure dai titolari delle imprese che, per questo, rispondono anche di numerose violazioni relative alla sicurezza sul lavoro. Nell'udienza preliminare iniziata oggi dinanzi al gup del Tribunale di Bari Rosa Anna Depalo (e che proseguirà il 28 febbraio 2018), i familiari della vittima hanno chiesto di costituirsi parti civili.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.