/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Messaggi, telefonate e continue minacce alla ex moglie: arrestato per stalking finanziere in pensione di Conversano

Messaggi, telefonate e continue minacce alla ex moglie: arrestato per stalking finanziere in pensione di Conversano

Avrebbe perseguitato per mesi l'ex moglie ma anche il proprio fratello, arrivando a minacciare perfino la madre e la suocera, le due figlie e la famiglia dell'ex coniuge. Per i reati di stalking aggravato e sostituzione di persona, agenti del commissariato di polizia di Monopoli hanno arrestato un 55enne di Conversano, finanziere in pensione. Su disposizione della magistratura barese l'indagato è attualmente detenuto in carcere.

 

Stando alle indagini coordinate dal pm Simona Filoni gli atti persecutori, messaggi, telefonate e continue minacce, anche di morte, sarebbero iniziati a giugno 2017, dopo la separazione dalla moglie. La donna già alcuni mesi prima aveva denunciato il marito dicendo di aver subito per anni maltrattamenti e violenze psicologiche.

 

Dalla scorsa estate, poi, lui avrebbe iniziato a mandarle messaggi e farle telefonate di contenuto volgare e umiliante, arrivando a disattivare l'utenza telefonica di casa. In seguito avrebbe minacciato di morte il proprio fratello e la propria madre, costringendo l'anziana donna anche a cambiare la serratura della propria abitazione. L'uomo, difeso dagli avvocati Piero Nacci Manara e Raffaele Decicco, è stato interrogato oggi dal gip del Tribunale di Bari Giulia Romanazzi. Non ha negato le minacce telefoniche, spiegando però che mai sono state seguite da vere aggressioni.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.