/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

“Volevano la cassaforte, hanno provato anche a soffocarmi”. Il racconto di Lorenzo dopo la brutale rapina a Torre a Mare


“Volevano la cassaforte, hanno provato anche a soffocarmi”. Il racconto di Lorenzo dopo la brutale rapina a Torre a Mare

“Stavo studiando. A un certo punto ho sentito dei rumori provenire dalla finestra: c’erano tre persone, con una mano ho provato a impedire il loro ingresso in casa mentre con l’altra ho fatto partire una telefonata dal cellulare. È stata la mia fortuna...”. Inizia così il racconto di Lorenzo Basile, il 21enne vittima del brutale tentativo di rapina avvenuto lunedì pomeriggio all’interno di una villa tra San Giorgio e Torre a Mare. Un episodio ancora al centro delle indagini delle forze dell’ordine che stanno tentando di risalire all’identità dei tre banditi.

 

“Hanno rotto la finestra con un martello e sono entrati in casa – prosegue nel racconto il ragazzo -. Ho provato a rifugiarmi in cucina scagliando contro di loro una sedia. Non è servito. Uno dei tre mi ha dato un cazzotto. Poi mi hanno buttato a terra e, mettendomi un cuscino in testa per soffocarmi, mi hanno chiesto della cassaforte e dei gioielli”.

 

Nel video, anche la testimonianza della madre del giovane, Loredana Liso.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.