Home Cronaca Bancarotta fraudolenta e riciclaggio, perquisizioni ai fratelli Ciccolella e a professionisti baresi:...

Bancarotta fraudolenta e riciclaggio, perquisizioni ai fratelli Ciccolella e a professionisti baresi: c’è anche il presidente del Bari Giancaspro

La Guardia di Finanza sta eseguendo in queste ore una serie di perquisizioni domiciliari per sequestrare documentazione cartacea e informatica nell’ambito dell’indagine “Back to Malta”. I reati ipotizzati, in capo ai fratelli Corrado, Vincenzo e Antonio Ciccolella, a cui fa capo il “Gruppo Ciccolella”, sono di bancarotta fraudolenta e riciclaggio.

 

Parallelamente sono stati interessati dall’attività di Polizia Giudiziaria altri soggetti ritenuti legati ai Ciccolella e presumibilmente concorrenti nei reati loro ascritti. Tra questi gli avvocati Michele Bellomo e Francesco Quarto di Bari, il commercialista Gianluca Petrera e Cosmo Antonio Giancaspro di Molfetta. Secondo quanto appreso le perquisizioni sono necessarie ad assicurare la genuinità delle fonti di prova, in relazione ai gravi indizi di reato emersi nell’ambito delle indagini, in ordine a ipotesi di bancarotta fraudolenta e riciclaggio.

 

Al momento sarebbero già emerse, infatti, alcune ipotesi di distrazione di fondi della Ciccolella Spa e conseguente riciclaggio degli stessi, tramite complessi passaggi di denaro e quote societarie tra società infragruppo e soggetti operati in Italia e all’estero. Le indagini sono ancora in corso.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo