/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Giovinazzo, dirigente comunale diffamato: Sindaco e assessori a rischio processo

Giovinazzo, dirigente comunale diffamato: Sindaco e assessori a rischio processo

La Procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio per sette persone, sindaco, due assessori e alcuni ex amministratori del Comune di Giovinazzo, accusate di aver diffamato, minacciato e demansionato un dirigente comunale. Il pm Baldo Pisani contesta agli imputati i reati di diffamazione, violenza privata e abuso d'ufficio.

 

Tra loro c'è anche l'ex assessore comunale di Giovinazzo Elio Sannicandro, attualmente commissario straordinario dell'Asset, l'Agenzia strategica per lo sviluppo ecosostenibile del territorio della Regione Puglia. L'udienza preliminare inizierà il 17 maggio dinanzi al gup Marco Galesi. I fatti contestati risalgono agli anni 2014-2017.

 

Stando alle indagini dei Carabinieri, il sindaco Tommaso Depalma, l'ex presidente del Consiglio comunale Vito Domenico Favuzzi, gli assessori Michele Sollecito e Salvatore Stallone, il consigliere comunale Marianna Paladino e gli ex assessori Antonia Pansini e Sannicandro avrebbero deliberato la dequalificazione professionale dell'architetto Vincenzo Turturro, all'epoca dirigente dell'ufficio tecnico comunale, dopo averlo in più occasioni diffamato e minacciato. All'origine di queste condotte, stando a quanto denunciato dalla stessa parte offesa, ci sarebbe il veto dato da Turturro ai lavori di ampliamento della discarica di Giovinazzo.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.