Home Cronaca Rutigliano, maxi sequestro di aceto balsamico contraffatto: 13mila ettrolitri per un valore...

Rutigliano, maxi sequestro di aceto balsamico contraffatto: 13mila ettrolitri per un valore di 600mila euro. Denunciati tre imprenditori

Una truffa nel settore della produzione dell’aceto balsamico di Modena, messa in atto attraverso l’illecito impiego di ingenti quantitativi di mosti di uve da tavola a basso prezzo, è stata scoperta dai Finanzieri di Bari. Per la produzione dell’aceto balsamico è necessario l’esclusivo impiego di particolari vitigni di uve da vino pregiati, con un prezzo superiore del 30-40%.

 

L’attività si è conclusa con il sequestro di oltre 13mila ettolitri di mosto di uve da tavola pronti per essere trasformati in aceto balsamico di Modena. I Finanzieri hanno scoperto un deposito abusivo di mosto di uve da tavola, quantificato in oltre 7mila ettolitri, detenuto completamente “in nero” in una vecchia cantina in disuso nella zona industriale di Rutigliano dalla quale, in piena notte, uscivano autocisterne cariche di prodotto che avevano come destinazione una cantina vinicola di una società di Cerignola che produceva in frode l’aceto balsamico di Modena.

 

Tre imprenditori sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per truffa aggravata, frode in commercio e contraffazione della denominazione di origine dei prodotti agroalimentari. Al titolare del deposito abusivo è stata, altresì, contestata una sanzione pecuniaria prevista dalla normativa di settore pari a 90 euro per ettolitro di prodotto non giustificato da alcuna documentazione.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo