/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Barletta, sequestrati 240 chili di hashish in un capannone: tre arresti. C'è anche un barese

Barletta, sequestrati 240 chili di hashish in un capannone: tre arresti. C'è anche un barese

Un maxi sequestro di hashish, pari a 242 chili, è stato effettuato dalla Guardia di Finanza in seguito a un blitz in un capannone nella Zona Industriale di Barletta. A finire in manette sono stati tre pregiudicati italiani, il 37enne Girolamo Cuocci e il 45enne Aldo Troisi, entrambi di Bisceglie, assieme al 42enne barese Vito Belviso. I tre sono stati beccati mentre caricavano droga e danaro su tre auto di grossa cilindrata. Alla vista delle Fiamme Gialle i malviventi hanno tentato una fuga disperata, per fortuna bloccata immediatamente dalla Finanza. In seguito all’arresto dei tre, sono proseguite decine di perquisizioni personali, locali e domiciliari in tutto il Nord barese fino al tardo pomeriggio di ieri, finalizzate a raccogliere elementi utili alle indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari e dalla Procura della Repubblica di Trani, che puntano a rintracciare i complici dei tre arrestati e scoprire i canali di approvvigionamento della droga e delle auto rubate.

Barletta, sequestrati 240 chili di hashish in un capannone: tre arresti. C'è anche un barese
Watch the video

Barletta, sequestrati 240 chili di hashish in un capannone: tre arresti. C'è anche un barese

Un maxi sequestro di hashish, pari a 242 chili, è stato effettuato dalla Guardia di Finanza in seguito a un blitz in un capannone nella Zona Industriale di Barletta. A finire in manette sono stati tre pregiudicati italiani, il 37enne Girolamo Cuocci e il 45enne Aldo Troisi, entrambi di Bisceglie, assieme al 42enne barese Vito Belviso. I tre sono stati beccati mentre caricavano droga e danaro su tre auto di grossa cilindrata. Alla vista delle Fiamme Gialle i malviventi hanno tentato una fuga disperata, per fortuna bloccata immediatamente dalla Finanza. In seguito all’arresto dei tre, sono proseguite decine di perquisizioni personali, locali e domiciliari in tutto il Nord barese fino al tardo pomeriggio di ieri, finalizzate a raccogliere elementi utili alle indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari e dalla Procura della Repubblica di Trani, che puntano a rintracciare i complici dei tre arrestati e scoprire i canali di approvvigionamento della droga e delle auto rubate.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.