Home Cronaca Bari, famiglia tende una trappola a presunto pedofilo: picchiato per mezz’ora in...

Bari, famiglia tende una trappola a presunto pedofilo: picchiato per mezz’ora in diretta Facebook

Un presunto pedofilo, un giovane di circa 25 anni, si sarebbe recato a casa di un 11enne per violentarlo ma i familiari lo hanno aggredito e picchiato con violenza in diretta postando su Facebook il filmato che è stato pubblicato su ‘Il Quotidiano italiano’ di Bari. “L’uomo, convinto di scrivere al ragazzino, – si legge nell’articolo che accompagna il filmato dove i volti sono stati criptati – avrebbe interagito in chat con la mamma del bambino, che gli ha dato appuntamento per praticare del sesso”. “Sono solo a casa”, gli ha scritto la donna per attirare in trappola il presunto pedofilo. I parenti del ragazzino di 11 anni hanno bloccato il giovane prima che il rapporto sessuale fosse consumato, lo hanno smascherato, e picchiato postando tutto in diretta su Facebook, fino a fargli confessare il suo intento. Nel video si vedono anche i documenti dell’uomo, ripreso volutamente in faccia per renderlo ben riconoscibile. Il tutto dura circa 30 minuti. 

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo