Home Cronaca Bari, “sesso con allieva di 13 anni”: istruttore di nuoto condannato a...

Bari, “sesso con allieva di 13 anni”: istruttore di nuoto condannato a 2 anni

Il Tribunale di Bari ha condannato un 25enne a 2 anni di reclusione (pena sospesa) per il reato di “atti sessuali con minorenne”, aggravato dal fatto che all’epoca la ragazzina fosse minore di 14 anni. La notizia è stata pubblicata sulla Gazzetta del Mezzogiorno.

 

I fatti risalgono a inizio estate del 2014. Secondo quanto ricostruito il ragazzo, che all’epoca aveva 21 anni, avrebbe iniziato a frequentare una giovanissima di appena 13 anni nella piscina in cui lo stesso insegnava nuoto. Pare che i due, dopo un periodo di assidua frequentazione (la 13enne si allenava in acqua tutti i giorni), abbiano consumato anche due rapporti sessuali completi. Successivamente a questi due presunti episodi, la ragazzina sarebbe stata allontanata dall’istruttore. Probabilmente ferita, avrebbe raccontato l’accaduto ai genitori, che poi hanno sporto denuncia.

 

Dopo quattro anni è quindi arrivata la sentenza. Il giudice ha riconosciuto al 25enne le attenuanti generiche ma dovrà risarcire la vittima con una somma che sarà quantificata in sede civile.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo