Home Cronaca Beccati nelle campagne di Andria a cannibalizzare auto rubate a Giovinazzo: arrestati...

Beccati nelle campagne di Andria a cannibalizzare auto rubate a Giovinazzo: arrestati due extracomunitari

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Alla vista dei Carabinieri hanno tentato una rocambolesca fuga a bordo di un motorino con cilindretto di accensione forzato, senza targa e con il numero di telaio abraso. Pochi metri dopo però sono finiti rovinosamente in terra e sono stati arrestati. È successo ieri sera nelle campagne di Andria, in contrada “Femmina Morta”: un’area periferica della città dove spesso si erano verificati reati contro il patrimonio e rinvenimenti di mezzi rubati. I militari, in prossimità di un casolare diroccato, avevano beccato due uomini intenti ad armeggiare sulle carrozzerie di due autovetture con pinze e cacciaviti.

Dopo il goffo tentativo di fuga, quindi, i due, un marocchino di 41 anni e un sudanese di 43 anni, entrambi in Italia senza fissa dimora, sono finiti in manette per ricettazione e riciclaggio.

I militari, dopo aver condotto i due uomini in caserma, hanno subito effettuato gli accertamenti del caso sui veicoli rinvenuti e sequestrati: impossibile risalire all’identificazione del motorino, mentre è stato appurato che le due autovetture, in buona parte già smontate, erano state rubate nei giorni scorsi a Giovinazzo. I due arrestati sono stati portati nel carcere di Trani.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui