/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Piante di marijuana nel capannone destinato ai macchinari agricoli: arrestato 48enne di Andria – VIDEO

Piante di marijuana nel capannone destinato ai macchinari agricoli: arrestato 48enne di Andria – VIDEO

Una coltivazione di piante di marijuana occultata all’interno di un capannone destinato alla custodia di macchinari e attrezzature agricole. Questa la scoperta fatta dai finanzieri all’interno di una azienda agricola di proprietà di un 48enne andriese in contrada Casa Rossa di Trani.

Al momento dell’intervento le Fiamme Gialle si sono trovati di fronte ad un microclima perfettamente ricreato grazie alla presenza di un deumidificatore, numerosi ventilatori, timer, lampade alogene e termometri digitali utilizzati per fornire alle piante il calore necessario e la corretta illuminazione al fine di consentire la rapida crescita. All’interno della struttura, inoltre, sono stati rinvenuti una bilancia e una macchina, fornita di buste e rotoli, per il confezionamento sottovuoto dello stupefacente.

L’operazione ha permesso il sequestro di oltre 250 piante di marijuana che avrebbe consentito di immettere sul mercato almeno 12mila dosi di stupefacente per un illecito profitto quantificato in circa 50mila euro. Il proprietario del capannone è stato arrestato.

Piante di marijuana nel capannone destinato ai macchinari agricoli: arrestato 48enne di Andria – VIDEO
Watch the video

Piante di marijuana nel capannone destinato ai macchinari agricoli: arrestato 48enne di Andria – VIDEO

Una coltivazione di piante di marijuana occultata all’interno di un capannone destinato alla custodia di macchinari e attrezzature agricole. Questa la scoperta fatta dai finanzieri all’interno di una azienda agricola di proprietà di un 48enne andriese in contrada Casa Rossa di Trani.

Al momento dell’intervento le Fiamme Gialle si sono trovati di fronte ad un microclima perfettamente ricreato grazie alla presenza di un deumidificatore, numerosi ventilatori, timer, lampade alogene e termometri digitali utilizzati per fornire alle piante il calore necessario e la corretta illuminazione al fine di consentire la rapida crescita. All’interno della struttura, inoltre, sono stati rinvenuti una bilancia e una macchina, fornita di buste e rotoli, per il confezionamento sottovuoto dello stupefacente.

L’operazione ha permesso il sequestro di oltre 250 piante di marijuana che avrebbe consentito di immettere sul mercato almeno 12mila dosi di stupefacente per un illecito profitto quantificato in circa 50mila euro. Il proprietario del capannone è stato arrestato.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.