/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Olio bulgaro spacciato per italiano, 18mila confezioni sequestrate a Brindisi. Rispedite al mittente 234mila uova

Olio bulgaro spacciato per italiano, 18mila confezioni sequestrate a Brindisi. Rispedite al mittente 234mila uova

I funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Brindisi, insieme ai militari della Guardia di Finanza, hanno sottoposto a verifica un camion con targa e conducente bulgari in arrivo dalla Grecia e diretto in provincia di Cosenza.

Il controllo ha permesso di accertare che il carico, costituito da 18.000 confezioni di olio di semi di girasole per un totale di 22.880 litri, riportava sulle etichette bandiere e segni distintivi italiani pur essendo stato prodotto in Bulgaria. La merce è stata quindi sequestrata per indicazione fallace di origine e il conducente del mezzo è stato segnalato a piede libero all’autorità giudiziaria.

Sempre all’interno degli spazi doganali sono state respinte 234.000 uova fresche, provenienti anch’esse dalla Bulgaria ma destinate a un’azienda pugliese, in quanto sprovviste della necessaria stampigliatura che ne indicasse l’origine.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.