/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Spinte, schiaffi e minacce con un coltello alla ex compagna davanti alla figlia di due anni: arrestato 20enne di Barletta

Spinte, schiaffi e minacce con un coltello alla ex compagna davanti alla figlia di due anni: arrestato 20enne di Barletta

Ieri mattina i Carabinieri di Barletta hanno arrestato un 20enne del posto ritenuto responsabile di stalking e lesioni personali ai danni dell’ex compagna. Le indagini hanno consentito di provare che dal 2016 a oggi l’uomo ha perseguitato la sua ex compagna, con cui ha avuto anche una bambina, continuando a importunarla, cercandola sotto casa, controllando i suoi spostamenti e le sue frequentazioni.

Il giovane, al culmine della sua gelosia, pochi giorni fa si presentava a casa della sua ex convivente dove si intratteneva con la scusa di passare del tempo con la bambina. Ad un tratto però, sottraeva con forza alla donna lo smartphone, maneggiandolo per controllare i contatti. Al rifiuto della donna di sbloccare il telefono l’uomo l’alzava dal divano su cui era seduta, la schiaffeggiava con violenza, la spingeva contro la parete della cucina e preso un coltello, glielo puntava sulla gamba sinistra minacciando di accoltellarla se non avesse ubbidito alla sua richiesta.

La bambina di due anni, che aveva assistito alla scena, scoppiava quindi a piangere mentre l’uomo sbatteva a terra il telefono fino a romperlo completamente. Dopodiché lasciava l’abitazione. La donna, a seguito di quanto accaduto, temendo ormai per la sua incolumità e per quella della bimba, decideva così di sporgere denuncia contro il suo ex compagno facendosi accompagnare da un’amica alla stazione dei Carabinieri. Il 20enne, una volta arrestato, è stato associato presso il carcere di Trani.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.