Home Apertura Aggressione squadrista al Libertà, Salvini: “Punire i violenti. Tornerò a Bari”

Aggressione squadrista al Libertà, Salvini: “Punire i violenti. Tornerò a Bari”

salvini

“Non è il ministro che dispone arresti o indagini, conto che i colpevoli di questo vigliacco episodio di violenza vengano assicurati alla giustizia”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini rispondendo nel corso del question time alla Camera a un’interrogazione in merito all’aggressione subita da alcuni ragazzi appartenenti ai centri sociali di Bari da parte dei militanti di Casapound.

“Condanno fermamente ogni episodio di violenza, a prescindere dal colore politico o dalla bandiera – ha aggiunto il titolare del Viminale annunciando che tornerà a Bari nei prossimi giorni – Chiunque eserciti violenza deve essere punito, non si può in alcun modo limitare con atti violenti il diritto costituzionale di manifestare il proprio pensiero”.

Salvini ha poi ricostruito quando avvenuto nei giorni scorsi. Al termine di una manifestazione dei centri sociali, alcuni appartenenti a Casapound hanno aggredito dei ragazzi che stavano lasciando il corteo. Le indagini al momento hanno portato all’identificazione di una trentina di militanti del movimento di estrema destra, 16 dei quali sono stati denunciati, e al sequestro di una cintura che sarebbe stata usata per l’aggressione.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo