Home Apertura Bari, calci e pugni a un 20enne per rubargli il cellulare: arrestati...

Bari, calci e pugni a un 20enne per rubargli il cellulare: arrestati due minorenni. Hanno 14 e 17 anni

aggressione minorenni
Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Una scusa banale come quella di poter sapere l’ora, poi giù calci e pugni per rubargli il cellulare. La vittima è un ragazzo di 20 anni, aggredito ieri pomeriggio intorno alle 18 in un quartiere periferico di Bari da due rapinatori di 14 e 17 anni.

Il 20enne stava tornando a casa dopo un pomeriggio trascorso con gli amici. I rapinatori, quindi, hanno approcciato la vittima con la scusa di chiedere l’orario e alla risposta del giovane, senza alcuna ragione, hanno iniziato a colpirlo con calci e pugni per sottrargli il telefono cellulare ed i pochi spiccioli che aveva in tasca. Non contenti, i due minorenni si sono fatti condurre a casa del rapinato, verosimilmente con l’idea di derubarlo anche di quanto aveva in casa. A un certo punto, però, forse disturbati da alcuni vicini, hanno deciso di scappare.

I carabinieri, immediatamente allertati dal 20enne con una chiamata al 112, sono riusciti a bloccare i due giovani rapinatori prima che salissero su un bus pubblico. Ricorso alle cure dei sanitari, la vittima dell’aggressione è stata giudicata guaribile in 15 giorni. Per i due minorenni, invece, si sono aperte le porte dell’istituto Fornelli.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui