/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Elezioni in provincia di Bari, Monopoli e Toritto hanno un nuovo sindaco: ballottaggio negli altri Comuni

Elezioni in provincia di Bari, Monopoli e Toritto hanno un nuovo sindaco: ballottaggio negli altri Comuni

La partita elettorale negli otto Comuni della provincia di Bari chiamati al voto si è conclusa con due risultati definitivi e sei “spareggi” da giocare nel turno di ballottaggio in programma domenica 24 giugno. Ha un nuovo sindaco il comune di Monopoli, dove l'assessore uscente Angelo Annese con il 55.9% delle preferenze ottenute, andrà a sostituire il sindaco Emilio Romani, sempre di centrodestra, che con queste amministrative ha concluso il suo secondo mandato. Nuovo sindaco anche per Toritto, dove il 37.3% dei voti di Pasquale Regina (Cambiamenti per Toritto) vince sul 34.2% di Dionisio “Dino” Rotunno (Siamo Toritto): il Comune ha meno di 15mila abitanti e dunque non è previsto ballottaggio.

A Conversano, dove alle 9.30 di questa mattina risultano essere scrutinate 14 sezioni su 23, sarà ballottaggio tra Loiacono (Leu, PSI e civiche) al 32.5% e Gentile (Pd e civiche) al 27.4%, più staccato Gungolo (civiche) al 24.1%.

Ad Altamura, con 50 sezioni scrutinate su 60, ballottaggio in vista tra Saponaro (civiche) al 30% e Melodia (centrosinistra) al 28%, mentre Laterza (Lega, Forza Italia, UDC e Noi con l’Italia) si ferma al 24.3%. A Mola è certo il ballottaggio tra Giuseppe Colonna e Stefano Diperna, mentre ad Acquaviva il sindaco Carlucci viaggia sul 35.3% e con ogni probabilità se la dovrà vedere con Pistilli, già primo cittadino nei primi anni del 2000.

A Casamassima sfiora la vittoria al primo turno Giuseppe Nitti, che tuttavia non supera il 47.5% delle preferenze e al ballottaggio dovrà guardarsi da Agostino Mirizio, seppure fermo 19.9% dei voti. Sfida ‘voto su voto’, infine, a Noci dove Pietro Liuzzi (Fratelli d’Italia e civiche) col 34.4% va al ballottaggio con Domenico Nisi (Pd e civiche) al 33.9%: i due, al primo turno, risultano divisi da sole 59 preferenze.

In generale, l’affluenza alle urne in Puglia è stata del 66% dei votanti, cinque punti in meno rispetto alle precedenti elezioni. Rispetto alle elezioni politiche del 4 marzo, Lega a Movimento 5 Stelle non sfondano: notevole il calo dei pentastellati, che pur presenti in 19 Comuni su 45, riescono a imporsi solo a Crispiano. La loro percentuale media è del 16%. Molta curiosità, infine, ruotava attorno a Barletta. Il nuovo sindaco del capoluogo della BAT è Cosimo Damiano Cannito con il 53,11% dei voti quando mancano sette sezioni da scrutinare. Cannito, primario del pronto soccorso e responsabile del dipartimento emergenza urgenza della Bat, era a capo di una coalizione di dieci liste civiche, di centrosinistra e centrodestra. Qui il candidato del Movimento 5 Stelle, Michelangelo Filannino, si è piazzato in seconda posizione con il 18,45% dei voti.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.