Home Politica Bari, amministrative 2019. Altini (PSI): “No all’ingresso di Massimo Cassano e del...

Bari, amministrative 2019. Altini (PSI): “No all’ingresso di Massimo Cassano e del suo gruppo in coalizione”

“In questi giorni è tornata prepotente la voce di un possibile accordo tra Michele Emiliano e Massimo Cassano addirittura con l’ingresso nella giunta regionale del Consigliere Stea. Leggiamo anche di un possibile ingresso nella coalizione cittadina di centrosinistra di Massimo Cassano. Si legge anche che, nel caso, Massimo Cassano sia il candidato alternativo di Forza Italia ad Antonio Decaro. Insomma una confusione totale nel pieno stile del nostro governo regionale. Lo diciamo per l’ennesima volta: la città di Bari ha bisogno di persone che rappresentino gli interessi dei più deboli e non dei più forti”. A parlare è Claudio Altini, segretario PSI per la città metropolitana di Bari.

“Massimo Cassano inoltre non ha nulla da condividere con i programmi, le idee e la visione del centrosinistra – prosegue Altini -, essendo transitato sempre all’interno di molteplici partiti di centrodestra. Iniziamo ad essere stanchi di questi giochi di Palazzo dei quali i nostri cittadini farebbero volentieri a meno. Due settimane fa avevamo convocato un tavolo di coalizione in vista delle amministrative a Bari, rinviato poi a causa di capricci da parte del gruppo centrista. Cosa si aspetta? Abbiamo bisogno di discutere sul futuro della città, continuare l’azione di ammodernamento e sviluppo della nostra città iniziata dal sindaco Antonio Decaro. O qualcuno preferisce discutere di posti e posticini piuttosto che di programmi? Come Partito Socialista italiano richiediamo che il partito democratico riconvochi nell’immediato il tavolo di coalizione allargato esclusivamente a forze, partiti, associazione e movimenti di sinistra o centrosinistra. Nel caso si tentenni ancora, provvederemo ad una autoconvocazione condividendo il percorso con le forze che fino ad ora hanno sostenuto o intendono sostenere la ricandidatura di Antonio Decaro a sindaco”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo