Home Politica Sanità, protesta Cgil,Cisl e Uil contro il piano di riordino ospedaliero: “Emiliano...

Sanità, protesta Cgil,Cisl e Uil contro il piano di riordino ospedaliero: “Emiliano si occupi della salute dei pugliesi”

 Lunedì 5 dicembre e martedì 6 dicembre mobilitazione davanti ai principali ospedali dell’area metropolitana barese

{loadposition debug}
Mobilitazione regionale organizzata da Cgil, Cisl e Uil per protestare contro il piano di riordino ospedaliero, licenziato dalla giunta regionale pugliese qualche giorno fa. Questa mattina la protesta davanti ai principali ospedali dell’area metropolitana: ore 10, Policlinico; ore 11, Di Venere; ore 12 ospedale San Paolo; ore 18, F. Perinei di Altamura (Bari).  “Durante il flash mob, davanti ad ogni struttura ospedaliera, – informa una nota delle organizzazioni sindacali – ai cittadini saranno distribuite cartoline con lo slogan ‘Emiliano occupati della salute dei pugliesi’, che verranno consegnate al Presidente della Regione il prossimo 13 dicembre nel corso di un sit-in che si terrà a Bari sotto la sede del governo pugliese”. “Lo stato di agitazione dei lavoratori della sanità pubblica – spiegano i sindacati – è il prosieguo di una mobilitazione territoriale che sarà sostenuta da una campagna di comunicazione per chiedere alla Regione Puglia di rivedere il piano di riordino ospedaliero. Da una diversa rimodulazione dei posti letto nelle province e investimenti sulla prevenzione, dalla organizzazione di una rete territoriale socio-sanitaria alla centrale unica degli acquisti per tenere sotto controllo la spesa, alle assunzioni per coprire gli organici carenti a un percorso per ridisegnare la sanità privata e abbattere la mobilità passiva elevando i punti di eccellenza”. 

{facebookpopup}

 

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo