/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Referendum, l'affluenza alle 19 in Puglia: ai seggi il 49% dei baresi. Problemi alla scuola Massari

Referendum, l'affluenza alle 19 in Puglia: ai seggi il 49% dei baresi. Problemi alla scuola Massari

Ecco le immagini di Emiliano e Decaro forografati durante il voto. Aggiornamenti in tempo reale

Ecco i dati rilevati alle ore 19 relativi all'affluenza al voto sul referendum costituzionale: in Italia ha votato il 57,48% degli aventi diritto. I primi parziali sono stati pubblicati sul sito elezioni.interno.it

In Puglia ha votato il 48,44% dei cittadini. Leggerermente più avanti Bari, dove ha votato il 49% delle persone. Più alta la percentuale a Lecce, dove alle urne sono andati quasi il 52% degli abitanti. I due fanalini posteriori del carro regionale sono rappresentati da Foggia e Barletta-Andria-Trani, con solo il 45% dei votanti.

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha votato questa mattina alle 10.30 presso il plesso scolastico Principessa Jolanda. Invece il sindaco di Bari, Antonio Decaro, ha votato nella sede della scuola Rita Levi Montalcini a Torre a Mare.

Sempre in mattinata, alcuni problemi si sono verificati in uno dei seggi della scuola media Massari, a Bari. Secondo quanto riferito da alcuni testimoni, in un'aula il presidente di seggio avrebbe improvvisato scrutatrice la propria figlia: ragazza che non era nelle liste degli scrutatori. Sempre nello stesso seggio ci sono state accese discussioni con il marito di una donna diversamente abile. Alla signora, affetta da un problema alle mani, è stato inizialmente impedito di votare mostrando evidenti limiti di organizzazione. Sempre alla MAssari, un uomo avrebbe preteso di votare due volte, perché dopo la prima sosteneva di "aver sbagliato".

Osservando il quadro generale, in Italia al momento le regioni con l'affluenza più alta sono Veneto ed Emilia Romagna con il 65%. In generale si è votato molto più al Nord che al Sud, con le percentuali più basse registrate in Calabria e Sicilia, appaiate al 44%.

 

Seguici su Facebook!

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.