Home Politica Puglia, Antonio Nunziante sposa il progetto Italia in Comune: “Alternativa credibile agli...

Puglia, Antonio Nunziante sposa il progetto Italia in Comune: “Alternativa credibile agli eccessi della politica”

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

“Porgo gli auguri al mio nuovo progetto politico Italia in Comune per la inaugurazione della sezione di Bari. E’ una tappa importante che segna l’inizio di un percorso in cui rendo nota, sin da ora, la mia disponibilità a ricoprire il ruolo più coerente ed utile allo sviluppo del percorso regionale e nazionale intrapreso” Così Antonio Nunziante sul suo ingresso in Italia in Comune, il soggetto politico che qualche settimana fa ha eletto Michele Abbaticchio, sindaco di Bitonto, coordinatore regionale per la Puglia.

“La mia idea – ha continuato, motivando la sua decisione di aderire al progetto -, così come quella degli amici che aderiscono a Italia in Comune, è che la politica oggi non possa sottrarsi al dovere di dialogare con i cittadini, al rispetto delle leggi e dei fondamenti costituzionali della nostra Repubblica. Non a caso, in totale controtendenza, ci stiamo strutturando con sezioni fisiche nelle città e, proprio ieri, ha aperto la sede qui nel capoluogo di regione. Una decisione tutt’altro che di facciata, quella di essere presenti nei territori: noi crediamo, infatti, che un partito per essere tale deve essere organizzato e, soprattutto, deve puntare a valorizzare qualsiasi esperienza provenga dal basso con il contributo dei singoli componenti nell’ottica del buon governo ad ogni livello. Per questi motivi, come anticipato nelle scorse settimane, ho deciso di continuare la mia ‘storia’ ed il mio percorso politico aderendo a Italia in Comune che ritengo essere un’alternativa credibile agli eccessi della politica”.

Quanto alla sua attuale esperienza amministrativa, l’ex Prefetto ha concluso: “sono stato eletto in una lista civica che sostiene il governo regionale ed è mia intenzione continuare ad essere leale al Presidente Michele Emiliano e al programma di coalizione. La mia adesione a Italia in Comune nasce dalla condivisione dei valori fondanti che, fino ad oggi, hanno orientato l’azione dei tanti sindaci che hanno aderito al progetto politico. La loro esperienza diretta con i cittadini fornisce un chiaro riferimento di analisi politica con cui poter sviluppare i nostri futuri progetti. Con la mia storia professionale di 41 anni al servizio delle Istituzioni nonché la mia passione politica continuerò a fornire il mio contributo per realizzare fondamenta ancora più solide”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui