/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Un pezzo di Puglia alla settima edizione della Leopolda

Un pezzo di Puglia alla settima edizione della Leopolda

Tanti i volti politici della città di Bari presenti a Firenze. Il sindaco Decaro, gli assessori Palone e Romano, la presidente del Municipio I, Micaela Paparella, Anna Tamborrino e Fabrizio Ferrante.

"E adesso il futuro". Questo lo slogan della settima edizione della Stazione Leopolda, la tre giorni di incontri e tavoli tecnici che si sta svolgendo a Firenze. Un modo per avvicinare la gente alla politica, in un periodo nero per l'Italia, alla luce dei terremoti che hanno devastato il centro del Paese. Si discute del sisma, dunque, ma anche di protezione civile, terzo settore, leggi sociali, volontariato.

Tra i tanti rappresentati politici intervenuti in Toscana, anche un pezzetto di Puglia. Abbiamo incontrato la presidente del I Municipio di Bari, Micaela Paparella, alla sua prima apparizione alla Leopolda. "È una bellissima esperienza - sottolinea Paparella - che avrei voluto fare già negli anni passati. Stiamo vivendo un momento delicato, un periodo di svolta per la nostra Nazione e dobbiamo impegnarci tutti in questo senso".  

Oltre il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, presenti anche i volti noti della politica nazionale, da Maria Elena Boschi al ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti. La prima giornata di tavoli tematici si è conclusa ieri sera con una spaghettata all’amatriciana di solidarietà. Nel pomeriggio di oggi, invece, i lavori saranno riaperti da Brunello Cucinelli che racconterà il suo progetto per la rinascita di Norcia. Domenica, ultima giornata della Leopolda, sarà dato spazio a personalità del mondo della ricerca, della tecnologia, dell’innovazione, del capitale umano e della cultura.

Seguici su Facebook!

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.