Home Politica Lite Conte-Emiliano a Foggia, presidente della Regione al Governo: “Chiacchieroni”. Premier smonta...

Lite Conte-Emiliano a Foggia, presidente della Regione al Governo: “Chiacchieroni”. Premier smonta la polemica. Poi la pace

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Prima la lite, poi il chiarimento. “Io sono il presidente della Regione Puglia e mi sono autoinvitato. Invito tutti quelli che vengono presi in giro da questi chiacchieroni del governo ad affermare il proprio ruolo. Perché organizzare una riunione senza seguire un minimo di regole sulle competenze e sulle opere è una cosa al di là del bene e del male”. Così, in mattinata, il governatore Michele Emiliano sulla mancata convocazione formale della Regione al vertice di Foggia con il premier Conte. Il presidente del Consiglio è in Capitanata per partecipare a un incontro con le istituzioni locali sul Contratto di sviluppo istituzionale per la realizzazione di investimenti sul territorio.

Immediata la replica del premier. “Emiliano troverà sul suo cellulare tre o quattro chiamate di ieri. Quindi non è vero che non è stato chiamato o cercato dal suo presidente del Consiglio”. Poi, l’incontro tra i due in Prefettura. “Ho già visto che hai fatto delle dichiarazioni polemiche – ha detto Conte a Emiliano -. Diciamo subito che noi le polemiche le bandiamo perché vogliamo essere operativi per la nostra Regione e per la nostra Provincia”.

“Tutto è bene quel che finisce bene”, ha detto infine Emiliano,  chiudendo la polemica -. Nessuna guerra: avrei potuto fare l’offeso, ma meglio non metterla su questo piano. Bisogna però affermare il proprio ruolo, un ruolo di programmazione che il Presidente del Consiglio deve rispettare e quindi noi siamo qui per farlo rispettare”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui