/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, approvato il "Regolamento contributi spettacolo"

Bari, approvato il "Regolamento contributi spettacolo"

Risorse per sostenere le attività svolte nel 2016 da operatori culturali e associazioni

Il Consiglio comunale ha discusso e approvato il "Regolamento per l'erogazione dei contributi per attività culturali e di spettacolo". Il documento, si legge in una nota, è frutto "di un lungo lavoro di scrittura e condivisione svolto dal tavolo tecnico, coordinato dall'assessore alle Culture Silvio Maselli". Vi hanno partecipato rappresentanti di Cgil, Cisl, Uil, Legacoop, Confcooperative, Agis e il Distretto regionale delle industrie culturali e creative Puglia creativa. Il regolamento è stato poi sottoposto al vaglio della maggioranza consiliare e dei presidenti dei cinque Municipi, e ha raccolto le osservazioni e i rilievi di cittadini e operatori culturali.

"Con questo atto - commenta Maselli - la città di Bari si dota di un regolamento trasparente ed efficace, che sostituirà il precedente, datato 1999 e ormai inadeguato a rispondere alle mutate esigenze della platea degli operatori culturali e del pubblico. Desidero ringraziare i consiglieri di maggioranza e opposizione che responsabilmente, nel corso della lunghissima seduta di ieri, hanno deciso di ritirare una parte dei propri emendamenti. Sono soddisfatto che la totalità degli emendamenti accettati e votati a larga maggioranza abbiano migliorato il testo del regolamento che l'amministrazione comunale, d'intesa con le associazioni di categoria, datoriali e sindacali, aveva presentato. Il regolamento approvato ci consentirà di mettere a bando entro la fine di agosto le risorse - circa 230mila euro - destinate a sostenere le attività svolte da operatori culturali e associazioni, che renderanno la città viva e ricca nel corso del 2016, dando forza a operatori che da anni attendevano regole trasparenti ed efficienti".

Maselli conclude confermando inoltre quanto già annunciato ieri nel corso del dibattito: la disponibilità del sindaco e la sua a convocare, entro la fine di agosto, un tavolo al quale saranno invitati i consiglieri di maggioranza e opposizione per discutere alcune delle modifiche indicate negli emendamenti poi ritirati. 

Seguici su Facebook!

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.