Home Politica Casili (M5S) su PSR: “Emiliano venga in Commissione, è tenuto a risponderci....

Casili (M5S) su PSR: “Emiliano venga in Commissione, è tenuto a risponderci. Saremo ulteriormente penalizzati dall’UE”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

“Stiamo aspettando Michele Emiliano in Commissione agricoltura perché vogliamo chiarimenti in merito allo scorrimento delle graduatorie”. Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Cristian Casili torna a chiedere chiarimenti sulla situazione del PSR (Programma di Sviluppo Rurale), il piano che attua nelle regioni le politiche agricole dell’Unione Europea. Pochi giorni fa il presidente della Regione era stato convocato in Commissione ma all’audizione avevano partecipato solo i dirigenti.

Un motivo in più, spiega Casili, per chiarire le scelte compiute dalla regione: “Circa 339 aziende hanno superato le altre perché sono stati cambiati i criteri. Il presidente Michele Emiliano, che ha anche la delega all’agricoltura, dovrebbe venire in Commissione per darci una spiegazione. Di fatto la Regione Puglia è in una fase di stallo – ha proseguito – penso ai tanti giovani che si trovano in situazioni di difficoltà. Ci sono aziende che hanno dovuto impegnarsi con gli istituti di credito. Aziende che hanno comunque fatto degli investimenti”.

Casili infine torna sui fondi persi per il mancato raggiungimento degli obiettivi al 31 dicembre 2019: “Siamo stati penalizzati e saremo penalizzati dall’Unione Europea. Nella prossima programmazione avremo un decurtazione delle risorse. Il Presidente è tenuto a risponderci, in Commissione ha mandato solo i dirigenti. Tra l’altro gli stessi dirigenti hanno ammesso che la struttura dell’assessorato è sottodimensionata. Poco personale non riesce ad assolvere a tutte le funzioni assegnate. Se questo dell’agricoltura è il settore strategico più importante della Puglia come dice Emiliano – ha poi concluso – perché non viene in Commissione? Noi, comunque, proseguiremo con le nostre azioni in aula”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui