/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Regione, il Consiglio boccia finanziamento 'bandiera Emiliano': intoppo su legge partecipazione

Regione, il Consiglio boccia finanziamento 'bandiera Emiliano': intoppo su legge partecipazione

Salta in Puglia il finanziamento alla legge regionale sulla partecipazione ed a decretare la definitiva mancata erogazione stavolta è stato il Consiglio regionale bocciando a tarda notte, a maggioranza e con voto segreto (24 contrari e 18 favorevoli) il provvedimento.

 

La legge presentata nel luglio scorso a firma del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, non avrà nel 2018 alcun finanziamento, nonostante il tentativo di abbassare la quota da 800 a 300mila euro e di estendere la sperimentazione oltre i capoluoghi. Se il 19 dicembre scorso, per la bocciatura della legge in commissione, era stato decisivo il voto contrario del consigliere Donato Pentassuglia del Partito Democratico, stavolta in aula, dopo 13 ore di discussione sul bilancio, sono stati decisivi gli appelli delle opposizioni.

 

Prima il capogruppo di Forza Italia, Nino Marmo, poi quello di Direzione Italia, Ignazio Zullo, ed infine il consigliere cinquestelle, Giancluca Bozzetti, hanno formalmente chiesto alla maggioranza di ritirare l'emendamento, già bocciato nella commissione bilancio, per una questione di rispetto. L'emendamento, presentato dai capigruppo di maggioranza Sabino Zinni (Emiliano Sindaco di Puglia) e Paolo Pellegrino (La Puglia con Emiliano) è così stato messo ai voti e bocciato.

 

In aula è stata anche ricordata l'inopportunità di finanziare una legge, l'unica delle tre approvate da altrettante Regioni, che è stata impugnata dal governo davanti alla Consulta, nella parte che riguarda la consultazione con i cittadini anche per le grandi opere statali sul territorio regionale.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.