Home Politica Bari, il 30% dell’assemblea cittadina del PD chiede le dimissioni del segretario...

Bari, il 30% dell’assemblea cittadina del PD chiede le dimissioni del segretario Delle Foglie

Un terzo dell’assemblea cittadina del Partito Democratico ha votato, nel corso della riunione di oggi pomeriggio aperta a tutti gli iscritti, una mozione per chiedere discontinuità e l’apertura di un confronto interno a seguito della sconfitta elettorale, in un’ottica di rafforzamento del Partito in vista delle amministrative del prossimo anno. La mozione, che non è stata accolta, chiedeva anche un passo indietro del segretario cittadino al fine di avviare un percorso simile a quello che presto si avvierà a livello nazionale e in moltissime realtà locali.

“Sapevamo di non avere i numeri – sostiene Paolo Giannini, presentatore della mozione – ma volevamo segnalare in maniera chiara la questione. Perché restano sul tavolo le ragioni di una profonda riflessione sul risultato elettorale e su come aprire anche a Bari una pagina nuova. Il segretario non ha responsabilità su questo risultato, ma, appunto, siamo in una fase nuova e vanno trovate le figure che meglio possono interpretarla, anche in vista della scadenza amministrativa e di consolidamento della importante esperienza di buongoverno di Antonio Decaro.

“In questo momento – conclude Giannini – mettere la polvere sotto il tappeto serve a poco. Abbiamo perso anche a Bari: minimizzare il risultato della sconfitta non serve a nulla. Occorre, invece, aprire il partito alla partecipazione e al massimo coinvolgimento degli iscritti e dei simpatizzanti”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo