/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Foggia, 15enne ferita al volto da un colpo di pistola: è caccia all'uomo

Foggia, 15enne ferita al volto da un colpo di pistola: è caccia all'uomo

Una ragazzina di 15 anni è stata ferita al volto da un colpo di arma da fuoco sparato a distanza ravvicinata da un uomo non ancora identificato mentre la giovane percorreva via Zuppetta, a Ischitella, per andare a scuola. Le condizioni della ragazza sono disperate. E' stata trasportata tramite elisoccorso agli ospedali Riuniti di Foggia. Indagini sono in corso da parte dei carabinieri. A quanto si è appreso, la ragazza era uscita di casa intorno alle 7,30 e stava attraversando il centro storico del paese per raggiungere la scuola che frequenta. In via Zuppetta è stata raggiunta alle spalle da una persona che poi le ha sparato un colpo di pistola in faccia. La ragazzina è stata trasportata in elisoccorso agli Ospedali Riuniti di Foggia dove la stanno sottoponendo ad un delicato intervento chirurgico. La vittima era seguita dai servizi sociali ed era stata affidata ai nonni.

 

E' una ragazza tranquilla, seguita dai servizi sociali a causa di disagi famigliari, la 15enne ferita mentre era in strada, a Ischitella, da un colpo di pistola sparato a distanza ravvicinata da un uomo che è poi fuggito. Lo conferma all'ANSA il sindaco di Ischitella, Carlo Guerra. "Siamo sconvolti - racconta - Il nostro è un paese molto tranquillo". All'aggressione avrebbero assistito alcune persone anche perchè è avvenuta in una stradina laterale al corso principale del paese. "Alcune persone hanno visto un uomo - racconta il sindaco - che ha raggiunto la ragazza, hanno discusso, poi lui ha sparato ed è fuggito". Si ipotizza che a sparare possa essere stato l'ex compagno della madre della 15enne, un uomo con piccoli precedenti penali, il quale avrebbe agito per vendetta nei confronti della donna che aveva deciso di interrompere la relazione. Circostanza questa non ancora confermata dagli investigatori. La 15enne era stata affidata dai servizi sociali ai nonni materni.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.