20.1 C
Comune di Bari

Le notizie di oggi di Bari su Telebari.it

lunedì 16 Maggio 2022
HomeRegioneSqualo toro attacca kayak a Castellaneta Marina, il racconto di Giuseppe: "Un...

Squalo toro attacca kayak a Castellaneta Marina, il racconto di Giuseppe: “Un incubo, era ferocissimo”

Notizie da leggere

“È stato un incubo. Ci ha attaccati con tutto il suo impeto. Era uno squalo toro”. Per fortuna può raccontarlo Giuseppe Lorusso, pugliese amante del mare che qualche giorno fa, assieme a un suo amico, ha rischiato la vita durante un incontro ravvicinato con quello che, secondo il suo racconto, dovrebbe essere stato un grande squalo toro.

“Ci stavamo dirigendo con il nostro kayak verso Castellaneta Marina – scrive in maniera dettagliata – A circa 70 metri dalla costa (4 metri di profondità) e a circa 10 metri di fronte a noi abbiamo intravisto una grossa sagoma immobile che galleggiava. Andavamo a velocità moderata con il mezzo e mentre ci avvicinavamo sempre più, ci siamo accorti che era un grosso squalo. La bestia non ci ha dato il tempo di riflettere e ci ha attaccato con tutto il suo impeto e la sua ferocia cercando di addentare lateralmente sulla sinistra lo scafo del mio kayak”.

“Con lucidità e freddezza – prosegue il racconto – ho contrastato con la mia pagaia l’attacco dello squalo che ha tentato un paio di volte di farmi cadere, prima lateralmente e poi passando di sotto e scuotendo il kayak. Era una bestia incazzata di oltre 3 metri e 150 kg di peso”.

Per difendersi è stato necessario mirare alla sua testa con la pagaia, così come sottolinea Giuseppe, e dopo qualche colpo “lo squalo ha prima girato intorno e poi si è inabissato. L’animale in questione è senza ombra di dubbio uno squalo toro, tra gli squali italiani più grossi e più aggressivi”.

Giuseppe è un amante del mare, rispettoso dell’ambiente e degli animali che lo popolano. O meglio, come si definisce lui stesso, è un “ospite del mare”. L’invito è quindi alla prudenza. “Il mare è come una foresta con le sue bellezze e i suoi feroci predatori, prima di entrarvi bisogna essere consapevoli che possa accadere l’imponderabile”.

Leggi anche...

Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche
Impossibile copiare il testo!