/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, maltrattamenti e abusi sui bambini. Ecco il dossier: "Oltre tremila casi in cinque anni"

Bari, maltrattamenti e abusi sui bambini. Ecco il dossier: "Oltre tremila casi in cinque anni"

La proposta di Terre des Hommes e strutture sanitarie specializzate: condividere modelli d’intervento nella diagnosi della violenza sui bambini e nella cura delle piccole vittime

In cinque ospedali italiani, dal 2001 al 2015, oltre tremila bambini vittime di maltrattamenti e abusi. Questo l'allarmante dato del dossier promosso da Terre des Hommes e che dà voce a strutture ospedaliere specializzate per l’efficace prevenzione e contrasto del fenomeno. Un problema che attiene strettamente alla sfera della Salute Pubblica e come tale deve essere indagato e diagnosticato. I bambini che ne sono vittime devono essere assistiti con strumentazioni all’avanguardia e metodologie evolute, come quelle usate per le altre patologie pediatriche gravi. Questo il messaggio lanciato da Terre des Hommes e A.O.U. Citta della Salute e della Scienza di Torino - Presidio Ospedale Infantile Regina Margherita - Ambulatorio Bambi, Torino; Soccorso Violenza Sessuale e Domestica SVSeD – Fondazione IRRCS Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano; Centro Regionale per la Diagnostica del Bambino Maltrattato - Azienda Ospedaliera Universitaria, Padova; GAIA (Servizio Gruppo Abusi Infanzia Adolescenza) - Azienda Ospedaliero-Universitaria Meyer, Firenze e GIADA (Gruppo Interdisciplinare Assistenza Donne e bambini Abusati) – Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico Giovanni XXIII, Bari.  Oltre a chiedere che ogni Regione disponga di un Centro Ospedaliero pediatrico specializzato nel maltrattamento, dotato di equipe multidisciplinari e attrezzature che permettano una diagnosi differenziale completa, la nuova Rete auspica che la diagnostica del child abuse diventi materia universitaria e che il maltrattamento sui bambini venga inserito nel Piano Nazionale di Prevenzione Sanitaria. “L’impegno di Terre des Hommes nel contrasto della violenza sui bambini segna oggi un importante passo in avanti, grazie alla preziosa partnership con queste eccellenze ospedaliere”, dichiara Federica Giannotta, Responsabile Advocacy e Programmi Italia di Terre des Hommes. “Dopo le indagini per quantificare il numero di minori maltrattati in Italia presi in carico dai Servizi Sociali e il costo sociale della mancata prevenzione della violenza, questo nuovo lavoro torna a confermare l’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce del maltrattamento in un’ottica specificamente sanitaria. Vogliamo portare all’attenzione delle istituzioni il prezioso lavoro che viene quotidianamente svolto da strutture in prima linea nella diagnostica del maltrattamento e favorire la condivisione delle loro metodologie nel resto d’Italia”.

Seguici su Facebook!

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.