/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, visite medico sportive: da oggi sino al 17 giugno 'La Salute nello Sport'

Bari, visite medico sportive: da oggi sino al 17 giugno 'La Salute nello Sport'

Campagna promozionale promossa dall’Istituto di Medicina dello Sport

 Si chiama “La Salute nello Sport” ed è la campagna promozionale che lancia a Bari l’Istituto di Medicina dello Sport per contrastare l’evasione dall’obbligo della vista medico-sportiva. Dunque, da lunedì 13 a venerdì 17 giugno (ore 15-19) nella sua sede allo Stadio della Vittoria ingresso 15, l’Istituto effettuerà prestazioni a costi inferiori ai ticket sanitari: dalla certificazione di idoneità non agonistica a quella agonistica, al ceck-up dei fattori di rischio (ipertensione arteriosa, diabete, obesità etc). Nell’occasione, sarà distribuito anche un decalogo che ribadisce i dieci motivi per cui effettuare la visita. “D’intesa con la Federazione medico sportiva pugliese, abbiamo volutoquesta settimana promozionale – spiega il direttore dell’Istituto barese, il dottor Andrea Cannone – per incentivare la cultura della visita medico sportiva, visto purtroppo l’alto tasso di evasione che si registra in Puglia: come è noto, tra i 200mila agonisti, due su tre non si presentano per la visita; e tra i semplici praticanti, un milione di persone di varia età che fanno attività motoria in modo continuativo o saltuario,si fa visitare a stento il 10 per cento”. Eppure grazie alla normativa regionale in vigore la visita è totalmente gratuita per i minorenni, che sianoagonisti e non agonisti, mentre per i maggiorenni prevede durante l’anno il semplice costo ticket, almeno nei centri di Medicina dello Sport convenzionati con la Fmsi, come appunto l’Istituto di Medicina dello Sport di Bari. Senza dimenticare che per gli agonisti la vista medico-sportiva è obbligatoria, la Regione prevede una sanzione di 5mila euro a carico della società sportiva del tesserato, più altri 5mila a carico della Federazione sportiva di appartenenza. Ma a parte costi e sanzioni, “la campagna - sottolinea Cannone - vuol promuovere il fondamentale aspetto salutistico. Scomparse sia la visita di leva militare sia la medicina scolastica, oggi la vista medico-sportiva è l’unico baluardo generalizzato di screening e prevenzione in ambito giovanile. In una regione, per esempio, che ha uno dei più alti tassi di obesità infantile”. Tutti concetti riassunti in un decalogo che sarà distribuito agli utenti: fra i punti, oltre a quanto sopra, è ricordato ad esempio come l’Istituto sia accreditato dall’assessorato alla Sanità della Regione Puglia e sia Centro di riferimento del Coni-Fmsi; come la visita sia multispecialistica; possa indirizzare alle più idonee attività sportive per il proprio fisico e indicare alimentazione e corretti stili di vitatramite consulto nutrizionale-psicologico; duri poco e con lista d’attesa prossime a zero, grazie a un sistema di prenotazioni telefoniche allo 080 5344844 eonline su www.medicinasport.it. Gli stessi canali che bisognerà utilizzare per prenotare durante la campagna promozionale.

Seguici su Facebook!

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.