Home Spettacoli Bari International Gender Film Festival, ospiti d’onore all’Anche Cinema: arrivano Willem Dafoe...

Bari International Gender Film Festival, ospiti d’onore all’Anche Cinema: arrivano Willem Dafoe e Giada Colagrande

Un’anteprima speciale del Bari International Gender Film Festival, in programma in città dal 24 al 30 settembre: lunedì 10 settembre alle 21, all’Anche Cinema di Corso Italia arrivano la regista Giada Colagrande e uno degli attori americani più iconici degli ultimi trent’anni, Willem Dafoe. I due, convolati a nozze nel 2005 in Puglia, saranno ospiti del festival cinematografico barese – promosso e organizzato dalla Cooperativa Sociale Al.i.c.e. -, tra i più autorevoli in Italia a proporre una riflessione ed una sensibilizzazione sulle tematiche del genere, dell’identità e dell’orientamento sessuale, intesi come processi e possibilità in divenire.

Colagrande e Dafoe interverranno in sala, insieme a Cosimo Santoro (distributore The Open Reel), per salutare il pubblico e prender parte al talk successivo alla visione di «Padre» (2016), l’ultimo lavoro dietro la macchina da presa della regista abruzzese. Il film, che ha un cast eccezionale (oltre a Dafoe e alla stessa Colagrande, anche due star internazionali come Marina Abramović e Franco Battiato) è la storia di una giovane donna che ha appena perso suo padre e cerca di elaborare il lutto. Lui, grande compositore, dall’aldilà cerca di rimanere in contatto con lei attraverso la musica.

“L’idea di realizzare un film che riguardasse la mia esperienza a seguito della morte di mio padre, il compositore Giulio Fontana – spiega Colagrande -, si è insinuata nella mia vita in modo graduale, perché ho iniziato ad avere questo tipo di visioni. Quasi sempre solo immagini, solo a volte scene intere, ma mentirei se dicessi che mi sono seduta a scrivere una sceneggiatura. Il film l’ho realizzato come durante un sogno. In realtà l’unico elemento autobiografico della pellicola è che durante la realizzazione stavo attraversando il senso della perdita di mio padre ed ero immersa nel sentimento di rimpianto”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo