/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, tre ragazze pugliesi protagoniste dell'evento Charity, il Gran Ballo Viennese di Roma

Bari, tre ragazze pugliesi protagoniste dell'evento Charity, il Gran Ballo Viennese di Roma

Manifestazione in favore di MAKE A WISH Italia per realizzare il sogno di un bambino gravemente malato.

Tre​ ragazze della ​Puglia​, ​Grazia Marziani da Modugno (BA), Irene Irma D'Onghia da Cassano delle Murge (BA) e Ilaria Cassano da Bari, saranno protagoniste il 15 ottobre di uno degli eventi Charity più famosi in Italia, il Gran Ballo Viennese di Roma, quest'anno in favore di MAKE A WISH Italia per realizzare il sogno di un bambino gravemente malato. Le ​tre giovani pugliesi​ parteciperanno al Ballo, al fianco dei Giovani Militari del ​1​° Reggimento Granatieri di Sardegna per vivere una serata da vere principesse. Giunto alla X edizione il Gran Gala Charity più atteso e famoso della capitale sarà presentato anche quest’anno da Lucia e Luisa Nardelli: showgirls, inviate televisive Rai, le “Spytwins” sono pronte a farvi sognare regalando al pubblico in sala una serata dal fascino straordinario. Il Gran Ballo Viennese di Roma vuole essere per tutti i giovani partecipanti e non solo un’esortazione a ritrovare nel ballo di coppia un potente mezzo di comunicazione, divertimento e socializzazione. In una realtà come quella attuale dominata dai social network, dove il contatto umano è sempre più complesso il ballo di coppia rappresenta un modo sano, semplice e genuino di stare insieme e divertirsi.  Eleganza, mondanità, spettacolo, ma soprattutto un grande momento di solidarietà: il ricavato dell’evento come ogni edizione sarà devoluto, infatti, a sostegno di un ente benefico, quest’anno a favore di “Make-A-Wish Italia Onlus”, per realizzare il sogno di un bambino affetto da patologie gravi o croniche.

Seguici su Facebook!



 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.