Home Spettacoli Bari, il Teatro riprende Forma

Bari, il Teatro riprende Forma

Al via l’ottava stagione:  7 concerti da José James (6 novembre) a Tony Momrelle (1 aprile),  Nicolo Fabi al Petruzzelli (27 dicembre) e il il ritorno dell’Anonima Gr 

{loadposition debug}
Il Teatro riprende Forma sulle note jazz. Ecco l’ottava stagione del teatro forma che continua a guardare oltreoceano con i piedi ben piantati sulla terra pugliese. La stagione Around the Jazz parte il 6 novembre con Josè James, colui che Quincy Jones ha definito genio assoluto. Si continua poi il 26 novembre con la superstar internazionale Jacob Collier, il 21 gennaio con James Senese e i Napoli Centrale e il 1 aprile con Tony Momrelle. Ci saranno due grandi ritorni: Eugenio Finardi che il 17 dicembre festeggerà proprio al Forma i 40anni di uno dei suoi brani più celebri, Musica Ribelle, e Ed Motta, l’artista brasiliano che tornerà a un anno di distanza per un concerto da solista. Altra sorpresa la reunion, a dieci anni dal loro ultimo tour, degli Avion Travel che saranno a bari il 25 febbraio. Immancabile il fuori programma al Teatro Petruzzelli. unica data: il 27 dicembre con il Nicolo Fabi tour. Ma la musica prende vita e forma anche grazie alla rassegna nel gioco del jazz con 9 appuntamenti da novembre a maggio. Spazio anche al teatro: quello comico con i 4 spettacoli della rassegna Risollevante Cabaret e con i 6 appuntamenti della rassegna Sorrisi & Canzoni diretta da Fabiano Marti e l’associazione culturale Echo Events. Ma largo anche al teatro tradizionale barese con l’Anonima GR che ha trovato la sua dimensione ideale al Teatro Forma. Dante Marmone e Tiziana Schiavarelli insieme a Mimmo Pesole sono pronti a calcare il palco con “Arriva l’ispettore” una produzione in scena dal 15 ottobre. Mentre dal 25 dicembre al 15 gennaio riproporranno al pubblico, il loro ultimo spettacolo, “Il fantasma”. New entry per questa ottava stagione: la Nicolaus Production che porta sul palco artisti del calibro di Mariolina de Fano, Lia Cellamare, Brando Rossi, Annabella Giordano, Antonello Loiacono e molti altri. Un teatro da guardare, da vivere e da insegnare. Come quello di Dedi Rutigliano alla direzione artistica dei laboratori teatrali e di quello di cinema per grandi e piccini. La rotta è delineata. Adesso tocca al pubblico.

{facebookpopup}

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo