Home Spettacoli Levante Jazz Festival, ponte musicale tra Italia e Grecia: da sabato 18...

Levante Jazz Festival, ponte musicale tra Italia e Grecia: da sabato 18 luglio per 5 settimane su Telebari

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

La prima edizione del Levante Jazz Festival, a partire da sabato 18 luglio, sbarca su Telebari. Il ponte musicale costruito da ‘Tempo Forte’, programma culturale dell’Ambasciata d’Italia in Grecia, è stato prodotto dall’Istituto Italiano di Cultura di Atene in collaborazione con il Megaron Theatre di Salonicco e il Ministero della Cultura Greco e verrà mostrato in esclusiva televisiva sul canale 12 del digitale terrestre, ogni weekend, per 5 settimane: il sabato alle ore 23 e domenica alle ore 21.

“Il festival è stato realizzato interamente online ed è stato registrato a giugno tra Bari e Salonicco – spiega Fabio Lepore, direttore artistico della manifestazione, nominato dall’Ambasciata d’Italia ad Atene -. In questa prima edizione sono stati prodotti cinque video di esibizioni di artisti Italiani e cinque video di artisti greci che andranno in onda anche sulla TV nazionale greca”.

I video ‘italiani’ sono stati registrati a Bari in due sedi: Santa Teresa dei Maschi e al Duke Jazz Club. I video degli artisti greci nel Megaron Theatre di Salonicco, uno dei teatri più grandi della Grecia. La scelta degli artisti italiani è tutta pugliese e orientata alla vocalità.

Si parte dai Mezzotono, gruppo vocale a cappella molto affermato all’estero. Mario Rosini si esibirà in trio in un repertorio dedicato al meglio della musica pop d’autore. Francesca Leone e Guido Di Leone si esibiranno in quartetto in un repertorio di Bossa Nova in italiano. Fabio Lepore, assieme al chitarrista Salvatore Russo Trio, darà vita a un concerto di musica italiana in chiave Gypsy Jazz. Il crooner tarantino Larry Franco, infine, proporrà un repertorio di swing italiano.

“Una delle esibizioni sarà arricchita dalla presenza di uno spettacolo di videoarte dell’artista greca Angelina Voskopoulou – conclude Lepore –  La sua performance è a cura di Filia Milidaki, manager del Eye’s Walk Digital Festival, che prenderà parte alla biennale internazionale di arte di Bari”.

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui