Home Eventi Bari, al Petruzzelli torna l’opera: il 10 settembre la prima del Don...

Bari, al Petruzzelli torna l’opera: il 10 settembre la prima del Don Giovanni. Accesso con green pass

La data da cerchiare in rosso sul calendario è venerdì 10 settembre. Tra due giorni, infatti, dopo il fermo determinato dall’emergenza sanitaria, al teatro Petruzzelli di Bari torna l’opera e in programma, fino a giovedì 16, c’è una produzione davvero ‘da Oscar’. Si tratta del Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart, per la regia di Giorgio Ferrara, con le scene dei pluripremiati Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo: premi Oscar nel 2005 per The aviator di Martin Scorsese, nel 2008 per Sweeney Todd di Tim Burton e nel 2012 per Hugo Cabret di Martin Scorsese. Sul podio il maestro Sascha Goetzel condurrà l’orchestra del Petruzzelli e il Coro del Teatro, preparato da Fabrizio Cassi.

Ferrara, che firma la regia del capolavoro mozartiano, oltre che per le prestigiose produzioni operistiche è molto apprezzato anche in ambito teatrale e cinematografico. Per il cinema ha diretto Un cuore semplice, con sceneggiatura di Cesare Zavattini, premiato con il David di Donatello, il Premio Rizzoli, il Premio Saint Vincent e il Nastro d’argento. Il Don Giovanni che andrà in scena per la “Stagione d’Opera 2021” della Fondazione Petruzzelli è un allestimento del Festival dei Due Mondi di Spoleto, in coproduzione con il Teatro Coccia di Novara. I costumi sono di Maurizio Galante e il disegno luci di Fiammetta Baldiserri.

“Si ricorda che l’accesso in teatro è consentito ai maggiori di 12 anni di età solo attraverso la presentazione del green pass – specificano dal Petruzzelli -. La certificazione verde, in corso di validità, dovrà essere obbligatoriamente esibita al personale dedito al controllo. In caso di manifesta incongruenza con i dati anagrafici presenti sul certificato potrà essere richiesto di esibire anche un documento di identità. In assenza di green pass valido, non sarà consentito l’accesso e non sarà previsto il rimborso del biglietto”.

“L’unica eccezione al possesso del certificato verde – concludono dal teatro – è consentita per coloro che sono in possesso di valida certificazione medica di esonero dall’obbligo vaccinale, redatta secondo quanto stabilito dalla Circolare del Ministero della Salute del 4 agosto 2021 e della cui validità lo spettatore si assume piena responsabilità consapevole delle sanzioni in caso di non veridicità di tale certificazione”.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

error: Contenuti protetti
Exit mobile version