Home Sport SSC Bari, sfida al vertice contro il Locri. Cornacchini: “Grande rispetto. Brienza?...

SSC Bari, sfida al vertice contro il Locri. Cornacchini: “Grande rispetto. Brienza? Lo farei giocare anche con una gamba”

“La pressione della piazza è positiva, chi la soffre non è da Bari”. Mister Cornacchini risponde così alle critiche per i due pareggi consecutivi e carica la squadra in vista del match di domenica al San Nicola contro il Locri, una gara che vale il primato in classifica. “Ho grande rispetto per il Locri – le parole di Cornacchini –  loro giustamente vengono per giocarsela, senza particolari pensieri. Hanno entusiasmo e giocatori veloci in attacco ma troveranno di fronte un Bari arrabbiato.  Vogliamo vincere e far vedere di che pasta siamo fatti. Domenica scorsa ho visto una squadra avversaria più assatanata, questo non deve più accadere. In settimana abbiamo lavorato soprattutto su questo aspetto e le risposte sono state confortanti “.

Cornacchini torna poi sulle parole rilasciate al termine della gara contro il Marsala, dichiarazioni poco gradite alla piazza. “Ma io mi riferivo a pressioni positive – spiega il tecnico biancorosso – giocare in un ambiente senza pressioni non fa per me. E chi le soffre non è da Bari. Giusto che la società e i tifosi pretendano tanto da noi”.

In chiusura una battuta anche su Ciccio Brienza: “E’ un calciatore che non c’entra nulla con categoria.  Io lo farei giocare dall’inizio anche con una gamba, solo un pazzo non vorrebbe vederlo in campo. Con lui il gioco cambia completamente, la manovra diventa più fluida e la squadra acquisisce maggiore sicurezza.  Però chiaro che devo confrontarmi con lui e fare valutazioni in base a ciò che mi dice”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo