/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Fc Bari, l'appello di Colantuono ai tifosi: "Trascinateci alla vittoria"

Fc Bari, l'appello di Colantuono ai tifosi: "Trascinateci alla vittoria"

Aggregati alla prima squadra i giovani Turi, Scalera, Gernone, Yebli e Abreu. 


"Meno siamo meglio stiamo". Stefano Colantuono prova a esorcizzare con una battuta l'incredibile serie di infortuni che ha colpito la formazione biancorossa, ridotta all'osso anche dalle numerose squalifiche. E per la gara con l'Avellino lancia un appello ai tifosi. "Mai come domani dovranno essere il nostro giocatore in più - le parole di Colantuono - comprendere anche qualche errore e spingere forte, trascinandoci alla vittoria". Non sarà facile, contro un Avellino rigenerato dalla cura Novellino. "Il peggiore avversario che ci potesse capitare in questo momento - spiega il tecnico - una squadra difficile da affrontare. Conosco Novellino, un amico e un allenatore valido, ci attende una battaglia". Da affrontare, considerata l'emergenza, anche con qualche ragazzo della Primavera. "Serviranno tutti - il monito di Colantuono - e i giovani per un giorno dovranno dimenticarsi di essere giovani. Non voglio caricarli di troppe responsabilità ma per diventari calciatori veri  queste sono le occasione da sfruttare". Difficile però ipotizzare l'undici di partenza. "Devo valutare le condizioni di diversi calciatori, su tutti Fedele. E devo considerare anche la loro tenuta nei novanta minuti. Al momento non ho ancora deciso quale modulo utilizzare, devo pensarci bene. Non mi era mai capitato di dover fare a meno di dieci calciatori. Maniero? Vedrete che non andrà in bianco. Nelle difficoltà alle volte si riesce a piazzare la stoccata vincente".

Probabile formazione: 3-5-2  Micai, Tonucci, Capradossi, Daprelà, Furlan, Yebli, Romizi, Brienza, Doumbia, Fedato, Maniero.    

 

Seguici su Facebook!

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.