/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Canottaggio, da Bari a Rio de Janeiro: inizia l'avventura olimpica di Domenico Montrone

Canottaggio, da Bari a Rio de Janeiro: inizia l'avventura olimpica di Domenico Montrone

L'atleta del CUS alle Olimpiadi in Brasile dal 6 al 14 agosto. 

Dopo anni di grandissimo impegno e sacrificio il barese Domenico Montrone è in uno dei sei equipaggi italiani di canottaggio che parteciperanno ai giochi olimpici di Rio de Janeiro dal 6 al 14 agosto. L'atleta ha incontrato il Magnifico Rettore Antonio Felice Uricchio, il Presidente e il vice Presidente del CUS Bari Giuseppe Seccia e Renato La Forgia, il Presidente del Comitato per lo Sport Universitario di Bari Silvio Tafuri, il Presidente del CONI Puglia Elio Sannicandro e il segretario generale del CUS Bari Pasquale Triggiani, i quali si sono complimentati e lo hanno incoraggiato in vista di questa straordinaria avventura

Per il finanziere barese la carriera agonistica è cominciata nel 1997, quando aveva appena 10 anni proprio nel CUS Bari, e declinata in diverse specialità del canottaggio, oggi trova il suo preludio nella consacrazione di un sogno. Nella sua bacheca figurano varie medaglie ai Mondiali Under 23 e ai Mondiali Juniores, oltre a numerosi altri piazzamenti in competizioni internazionali, oltre a una la laurea triennale in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, ottenuta nel 2013 con la tesi “L’’Europa e l’’idea di Nazione”.

Verso i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, il quattro senza Senior di Giuseppe Vicino, Matteo Lodo (Fiamme Gialle), Matteo Castaldo (RYC Savoia) e Domenico Montrone (Fiamme Gialle) viaggia con la stessa convinzione che ha accompagnato il suo cammino in questo fin qui trionfale biennio.
Montrone, 30 anni è alla prima Olimpiade. Un obiettivo che sembrava sfumato dopo non aver qualificato l’otto, del quale era capovoga, mentre adesso si ritrova prodiere di uno degli armi di punta della spedizione azzurra in Brasile.

Una situazione che lo emoziona, senza distrarlo tuttavia dalla concentrazione necessaria per affrontare i Giochi di Rio: “Sono contento di come è andata la mia stagione, ho lavorato duramente per essere a Rio e ce l’ho fatta. Naturalmente sono felice di essere su questa barca con i campioni del mondo. Mi sono inserito bene e le risposte sono buone. Adesso non resta che vedere cosa accadrà in gara. Io e i miei compagni pronti”.

 

Seguici su Facebook!

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.