/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, Payton: tutti in acqua per festeggiare 40 anni di attività

Bari, Payton: tutti in acqua per festeggiare 40 anni di attività

Il primo luglio 1976 nasceva a Bari la scuola nuoto federale della Payton

 

Per i suoi primi 40 anni la Payton Bari festeggia nell'unico modo possibile: nuotando! Oggi, così come accaduto ieri, per l'intera giornata è in programma nella vasca olimpionica scoperta dello Stadio del Nuoto di Bari il primo Trofeo Payton, in collaborazione con la Waterpolo Bari. Il meeting è a carattere nazionale, con 500 atleti di tutte le categorie, dagli esordienti ai seniores, provenienti da tutta Italia per festeggiare la storica società barese, tra le prime in Italia ad essere iscritta alla Federazione italiana nuoto. "In 40 anni nella piscina tra Carrassi e Poggiofranco abbiamo visto crescere centinaia di atleti e migliaia di amatori del nuoto e delle discipline acquatiche - ricorda Alfonso Rossi, presidente della Payton Bari - e insieme alle mie sorelle, ai tecnici capitanati da Zbgniew Zywicki e agli istruttori continuiamo ogni giorno, come hanno fatto prima di noi i miei genitori e le mie zie, a far amare il nuoto a grandi e piccoli". A Bari, grazie al primo Trofeo Payton, sono arrivati in questi giorni anche i giovani nuotatori bosniaci dello Gradski klub vodenih, per cementare con i grandi valori dello sport, il senso di appartenenza ad un'unica comunità, l'Europa: "Questi ragazzi arrivano da Sarajevo e sono ospiti dei nostri atleti - spiega Alfonso Rossi - io, i miei compagni di squadra, le ragazze della pallanuoto negli anni '80, prima e fino ad ora unica squadra pugliese ad aver militato in A1, praticavamo lo scambio di ospitalità in occasione di eventi sportivi. Non era solo una questione di mancanza di fondi, c'era la pura e semplice condivisione della passione sportiva, e sono contento che in 40 anni non si sia persa alla Payton". Tutta la Città di Bari è invitata a partecipare all’evento ad accesso grauito, in particolare gli atleti che in questi anni si sono avvicendati nelle corsie della Payton. A loro il compito di premiare i nuotatori del primo Trofeo Payton.  

Le immagini sono a firma di Emiliano Santeramo

 

Seguici su Facebook!

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.