/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Fc Bari: la guerra Paparesta-Giancaspro prosegue a suon di comunicati stampa

Fc Bari: la guerra Paparesta-Giancaspro prosegue a suon di comunicati stampa

Prima le dimissioni dal Cda e la minaccia di azioni legali del socio di minoranza, poi la dura replica del club biancorosso: 'Basta spettacolarizzazione, si destabilizza solo l'ambiente'

 

Non c'è pace in casa Bari. La vigilia della delicata sfida contro il Trapani, valevole per il quarto posto in classifica, è turbata dall'ennesimo botta e risposta tra il Presidente Gianluca Paparesta e il socio di minoranza Giancaspro. Una guerra a suon di comunicati stampa:

Nel pomeriggio Cosmo Antonio Giacaspro, annuncia all'ANSA le dimissioni dal Cda e contestualmente incarica un pool legale di tutelare i suoi interessi e quelli del club, penalizzati da una "incomprensibile inerzia" dell'organo amministrativo e del collegio sindacale, in merito alla obbligatoria ricapitalizzazione. Il conflitto con il socio di maggioranza e presidente Gianluca Paparesta, acuito dalla mancata convocazione ("entro il 18 maggio") dell'assemblea straordinaria per ricapitalizzare, avrà una possibile appendice nei tribunali. Allo stesso tempo Giancaspro conferma la volontà di mantenere la partecipazione sociale del 5%

In serata la dura replica della Fc Bari 1908: a seguito dell'ennesimo contraddittorio comunicato diramato dal rappresentante del socio di minoranza al 5% dott. Giancaspro, la F.C. Bari 1908, ribadendo la piena legittimità e trasparenza del proprio operato, diffida lo stesso, ove abbia davvero a cuore le sorti sportive della squadra, dal proseguire in questa spettacolarizzazione delle sue volontà, che non fa altro che destabilizzare e turbare ingiustificatamente l'intero ambiente. 

Lascia allibiti, infatti, la capacità del dott. Giancaspro di diramare note ufficiali su questioni societarie, peraltro assolutamente opinabili, in un momento così delicato della stagione agonistica, in cui tutte le componenti del sodalizio biancorosso dovrebbero essere invece compatte verso un unico obiettivo. 

Basterebbe chiedersi cui prodest tale iniziativa, per comprendere la gravità della stessa, che oltretutto nulla aggiunge agli ipotizzati diritti ed iniziative giudiziarie all’esame del Dr. Giancaspro, dal momento che ogni eventuale azione ha tempi e sedi opportune per essere dibattuta, soprattutto alla luce delle sue innumerevoli dichiarazioni in cui ha sostenuto di mettere il bene della squadra e della Società al primo posto. 

Ed invece, dopo aver destabilizzato la piazza, creando tensione e sconcerto nelle ore antecedenti l'importante gara contro il Brescia, ecco che il copione si ripete. 

Francamente, concentrati come siamo sull’esito sportivo della stagione, fatichiamo a comprenderne il fine, ma ancora una volta tranquillizziamo i nostri tifosi, ribadendo che queste azioni di disturbo non riusciranno ad interrompere né a far saltare una trattativa ormai in dirittura d’arrivo, con un potenziale acquirente che ha dimostrato oltre ogni misura, la propria serietà e solidità economica.

F.C. Bari 1908 invita pertanto tutto l'ambiente a compattarsi intorno alla squadra, nel tentativo di contribuire al raggiungimento di quello che dovrebbe essere per tutti un obiettivo comune, dando appuntamento nelle opportune sedi per quanto concerne le vicende della s.p.a. che dovrebbero invero rimanere all'interno delle mura societarie. 

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.