Home Sport Galano, un ritorno da favola: entra in campo e regala i tre...

Galano, un ritorno da favola: entra in campo e regala i tre punti al Bari

Che serata al San Nicola. Il Bari torna alla vittoria nel segno di Cristian Galano. L’esterno foggiano, appena tornato in Puglia dopo la parentesi veneta, entra nella ripresa e diventa il protagonista assoluto dell’incontro, insieme agli altri due neo acquisti Floro Flores e Raicevic e ad un prodigioso Micai. Grazie al sinistro magico di Galano, i biancorossi tornano al successo dopo quattro gare, portandosi ad una lunghezza dalla zona playoff.

 

Un solo cambio rispetto alla formazione scesa in campo con il Perugia: Basha per Fedele. L’albanese giostra da vertice basso in un centrocamo a tre, con Salzano mezzala destra e Brienza mezzala sinistra. In attacco il tridente composto da Parigini, Furlan e Floro Flores. In panchina gli ultimi arrivati Greco, Galano e Raicevic. Nel Vicenza dentro gli ex Bellomo e Ebaugua, pronto a subentrare nella ripresa De Luca.

 

Il primo tempo scorre via equilibrato e povero di occasioni. Il Vicenza resta ordinato nella propria metà campo, il Bari fatica a dare velocità e consistenza alla manovra offensiva. Ma in un minuto, dal 41′ al 42′, cambia improvvisamente il copione del match. Ci prova prima la squadra di Bisoli con una micidiale ripartenza: Zaccardo serve in area di rigore Orlando, destro ribattuto da Micai e carambola impazzita con salvataggio sulla linea di Capradossi. Ma non è finita, la palla danza pericolosamente nell’area piccola, e sul colpo a botta sicura di Giacomelli è strepitosa la risposta a mano aperta del portiere biancorosso. Una parata che vale un gol e che ha il merito di risvegliare dal torpore il Bari. L’undici di Colantuono si riversa il avanti e trova il gol del vantaggio: cross di Furlan da destra e incornata vincente di Floro Flores, abile a smarcarsi in area di rigore e a battere Vigorito. Primo gol in maglia biancorossa per l’ex Chievo Verona che fa esplodere di gioia il San Nicola.

 

 La ripresa si apre con un sinistro di Ebagua di poco a lato. E Bisoli si gioca la carta De Luca al posto dI Giacomelli. L’ingresso della zanzara è accompagnato dai fischi dei suoi vecchi tifosi, solo qualche timido applauso dalle tribune. Ma è un altro ex della gara, Nicola Bellomo, a far tremare il Bari con un destro neutralizzato dal solito Micai. Colantuono fa la mossa che cambia definitivamente il match: dentro Galano, al ritorno in Puglia, per un impreciso Parigini. E proprio l’esterno viene agganciato in area da Adejo, ma per il signor Di Paolo non ci sono gli estremi per un calcio di rigore. Decisione dubbia. In campo anche Raicevic per Floro Flores. Al 79′ il pareggio del Vicenza: De Luca con furbizia batte velocemente un calcio di punizione, e sulla dormita di Sabelli e Capradossi, Ebagua trafigge l’incolpevole Micai. Ma il Bari non ci sta e torna a riversarsi in avanti. E i due ex Vicenza confezionano il gol del sorpasso con una pregevole giocata. Prima il tacco di Raicevic, poi il sinistro chirurgico di Galano, che bagna con una rete il suo ritorno al San Nicola e fa esplodere di gioia i tifosi per il 2-1 finale. Prossimo impegno in campionato in trasferta contro il Cesena di Camplone. 

 

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo